Ultracorpi

Corpi, volti, gesti nell'immaginario e nel cinema

Vincenzo Spisso

Questo libro di Vincenzo Spisso discute vari significati della figura del corpo nei media e negli audiovisivi attraverso istanze sia teoriche (nella riflessione di filosofi, sociologi, mediologi) sia creative (fra letteratura, cinema, televisione, fiction, fumetto).
La sua indagine segue un percorso storico che origina dall’antica Grecia e, passando per l’Ottocento e il Novecento (secoli che vedono il formarsi della cultura di massa e la sua trasformazione nelle culture digitali), giunge all’epoca odierna. Le contaminazioni del corpo con la tecnologia sono rappresentate dai linguaggi dei media della modernità, della post-modernità, della post-umanità. Tutto questo rende il corpo idea concreta, segno-gesto che muove – soprattutto nel cinema – le fasi di elaborazione e i passaggi fondamentali della cultura contemporanea.

Il volume fa parte della collana "The Searchers" | ‪‎Media‬ ‪Comunicazione‬ ‪Societá‬ |

ISBN: 9788898660667

Anno: 2016

Pagine: 302

€ 20.00